\ Lucio Liguori – Cesare Attolini

Lucio Liguori

Per il racconto di stile Primavera-Estate 2017, abbiamo ambientato parte della narrazione fotografica nei luoghi in cui prende vita l’arte di questo straordinario Maestro ceramista campano.

Natio di Vietri sul Mare – incantevole e autentica cittadina che dà origine, partendo dal Golfo di Salerno, alla mitica Costiera Amalfitana – Lucio Liguori è uno dei più prestigiosi Maestri ceramisti di una delle scuole artigianali più celebri dello Stivale.

All’età di soli 12 anni inizia a frequentare varie botteghe di ceramica di cui la città di Vietri è ricolma, appunto, spinto dalla passione per il “mestiere” e dalla volontà di apprenderne tutti i segreti. “Ho vissuto e respirato da sempre quest’arte… sono pochi i comparti artigianali italiani rimasti in vita, per fortuna la scuola vietrese è una di questi”, dice con sincero trasporto il Maestro Liguori.

cesare-attolini-liguori-1

A 16 anni decide di mettersi in proprio. Compra il tornio e inizia a lavorare l’argilla nel suo piccolo laboratorio, a due passi da casa, producendo vasi spogli di ogni decorazione per venderli ai ceramisti di Vietri, diventando un loro vero e proprio punto di riferimento per la creazione dei vasi.

Intanto, il giovane Lucio termina il suo percorso scolastico diplomandosi al Liceo Artistico di Salerno. È questo il momento in cui decide di comprare un suo forno per poter finalmente decorare le sue creazioni, cuocendo i semplici vasi in argilla e trasformandoli in Maiolica.

cesare-attolini-liguori-2

Rifacendosi allo stile semplice della decorazione dei primi del ‘900, dove oggetti di uso quotidiano e funzionali venivano resi unici da macchie di colore spennellato ricche di spirito e anima, il Maestro Liguori conia uno stile esclusivo, distintivo, tutto suo, rispetto alla tradizione vietrese, rivisitando forme e colori e realizzando pezzi unici.

Negli anni arrivano i riconoscimenti della critica che suggellano il suo successo internazionale, nel meraviglioso laboratorio di Raito, da cui si gode di una vista a dir poco romantica, finiscono per giungere da tutto il Mondo numerosi estimatori della sua vera e propria Arte.

“Oggi, ispirato dalle decorazioni della porcellana Napoletana di impianto Borbonico – i decoratori Borbonici di Napoli si spostavano infatti a Vietri per dipingere le mattonelle –ho in animo il progetto di percorrere quella strada al contrario, portando a Napoli la mia tecnica e lavorando la porcellana con colori e smalti Vietresi, trattandola al tornio, in un procedimento decisamente alternativo e complesso” ci racconta ancora con evidente appassionamento.

Share this page

Cesare Attolini è, nel mondo, sinonimo di tradizione sartoriale partenopea. Ieri come oggi, dal 1930 lungo tre generazioni, fucina di un’idea di eleganza senza tempo. Artigianalità reale. Espressione, senza compromessi, di qualità assoluta, cultura unica del saper fare, esclusività, personalizzazione.

Questo sito web utilizza la tecnologia dei cookie. Continuando la navigazione su questo sito, si accettano le condizioni di utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni è possibile consultare l’informativa su Cookie e Privacy. Accetta e continua