Unione di Passioni.

Da Bergamo Alta alla Franciacorta, passando per il Lago d’Iseo. Questa regione è unione di molte passioni, quella per i capolavori d’arte, quella per le meraviglie naturalistiche e, non ultima, quella per le bollicine!

La Città Alta di Bergamo è un patrimonio unico d’arte e bellezza senza tempo. Ancor oggi conserva l’assetto delle sue antiche strade e l’atmosfera medievale e rinascimentale evocata da Piazza Vecchia e Piazza del Duomo. Il Palazzo della Ragione e Santa Maria Maggiore portano la memoria indietro nel tempo al periodo comunale, mentre la straordinaria Cappella Colleoni, realizzata per ospitare il Mausoleo del Condottiero e di sua figlia, esprime tutta l’eleganza rinascimentale. In Piazza Vecchia sorge il Palazzo del Podestà, simbolo del potere veneziano su Bergamo, costruito nel XIV secolo e affrescato dal Bramante nel 1477. I resti di questi preziosi affreschi sono oggi visibili presso la Sala delle Capriate del Palazzo della Ragione.
Di grande fascino è la passeggiata lungo le mura della città, durante la quale si incontrano la cinquecentesca Porta Sant’Agostino, sormontata dal Leone di Venezia e la Porta Sant’Alessandro, nei pressi della quale nel XIV secolo sorgeva la cittadella voluta dai Visconti.

Grazie all’installazione più virale della storia dell’arte (Floating Piers di Christo), il Lago d’Iseo ha incredibilmente visto crescere la sua notorietà nel mondo. A poco più di mezz’ora di distanza da Bergamo, vanta almeno due borghi nell’area dell’Alto Sebino dal grande valore artistico e paesaggistico: Lovere, tra i più belli d’Italia con la sua ricca Pinacoteca e Pisogne con il suo lungolago da cartolina.
Nel corso dei decenni il clima temperato e piuttosto soleggiato, il terreno fertile e i vasti spazi di campagna hanno reso la Franciacorta, regione che si affaccia proprio sulle rive del lago, luogo ideale per piantare migliaia di vigne ed edificare numerose cantine enologiche produttrici delle bollicine più amate d’Italia, che prendono il nome proprio da questa terra. L’azione dei ghiacciai ha modellato la regione migliaia di anni fa formando un insieme di avvallamenti e colline simili a quelle toscane e creando una serie di paesaggi rurali dal fascino unico.

Carrello

Share this page

Cesare Attolini è, nel mondo, sinonimo di tradizione sartoriale partenopea. Ieri come oggi, dal 1930 lungo tre generazioni, fucina di un’idea di eleganza senza tempo. Artigianalità reale. Espressione, senza compromessi, di qualità assoluta, cultura unica del saper fare, esclusività, personalizzazione.

Questo sito web utilizza la tecnologia dei cookie. Continuando la navigazione su questo sito, si accettano le condizioni di utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni è possibile consultare l’informativa su Cookie e Privacy. Accetta e continua